FAQ

Domande

-) Il PIF (Product Information File) è come il Dossier ?

NO; non ha significato avere il PIF in formato cartaceo in un cassetto essendo la normativa chimica UE in continua evoluzione; La detenzione deve avenire in formato elettronico ed in continuo aggiornamento; Il progresso tecnico e scentifico ed i Regolamenti comunitari che ne conseguono determinano la ''cura'' giornaliera del PIF.

-) Chi è responsabile del cosmetico?

La Persona Responsabile RP è colui che immette un cosmetico sul mercato a prorprio nome, sia che il cosmetico è prodotto in UE sia che venga importato

-) E' sufficiente la notifica CPNP?

NO, la notifica è l'ultima cosa da fare dopo avere accertato tutti i requisiti normativi.

-) Ho la merce bloccata in Dogana e mi chiedono il CPNP

La notifica al CPNP è l'ultima cosa da fare dopo avere eseguito la valutazione documentale, tossicologica ed analitica; Una notifica frettolosa è pregiudizio di accertamento per la cosmetovigilanza e le sanzioni conseguenti sino a 10 anni dopo la dismissione del prodotto.

-) Quando posso vendere un cosmetico?

Solo dopo avere fatto il PIF (product Information File), l'etichettatura, le analisi e la notifica CPNP, ...

-) Cosa devo fare per esportare?

Si deve richiedere il CLV Certificato di Libera Vendita previo notifica CPNP

-) E' necessario un Valutatore alla Sicurezza?

SI . E' obbligatorio al fine di avere PIF conformi ed aggiornati

-) Cos'è un Dossier cosmetico

E' un documento informativo che raccoglie tutte le notizie del cosmetico tra cui la sua valutazione di sicurezza chimica ; raccolta informativa delicata, sensisbile, dinamica e di competenza.

-) La Persona Responsabile come fà ad essere in regola e tranquilla ?

La tutela della Persona Responsabile RP avviene attraverso la nostra assistenza a verifica costante dei requisiti normativi : Buone Pratiche di Fabbricazione, sostanze CMR, Nanomateriali, verifica delle formulazioni e destinazioni d'uso, etichettatura, notifiche CPNP e sanitarie, assistenza con gli organi di controllo istituzionali,....

-) Il ruolo di RP può essere delegato ad altri senza rischi? 

Di fatto, delegare qualunque “entità” che non sia perfettamente in grado di dimostrare il controllo di tutto il prodotto sul mercato (ossia chiunque non abbia reale potere decisionale sul brand) è fortemente rischioso per entrambe le parti. Chi assume il ruolo di RP senza avere gli strumenti per il controllo di tutta la filiera (fino al consumatore), commette una grave irregolarità, così come chi lo delega, contravvenendo all’Art.5 del Regolamento 1223/09.

-) E’ sufficiente il nome del produttore sulla confezione per demandargli le responsabilità?

NO . Indicare in confezione il nome del produttore è un grave comportamento se quest'ultimo non sà dell'evento; Il produttore in conto terzi non ha il reale controllo né il potere decisionale su tutta la filiera.

-) Il supporto Regolatorio del produttore (in conto terzi) è sufficiente? 

NO . Indipendentemente dalle capacità e dalla struttura regolatoria del produttore in conto terzi, la Valutazione della Sicurezza e la valutazione id conformità dell’intera filiera deve essere gestita in conformità con le Linee Guida Europee (SCCS e Cosmetics Europe, concordi su questo), ossia da un professionista indipendente (opportunamente titolato e riconosciuto) e sotto esclusiva responsabilità della Persona Responsabile RP .

-) La persona Responsabile RP si può tutelare a fronte di tutte le responsabilità?

SI . RP assume responsabilità (inderogabili, di fatto!) su aspetti tecnici e scientifici rilevanti. La tutela e la sicurezza sono direttamente proporzionali ai titoli e alla esperienza specifica del Valutatore della Sicurezza della cui scelta essi risponderanno. Aver individuato e incaricato un Valutatore Titolato e seguirne le indicazioni è la strategia corretta da seguire per raggiungere la massima sicurezza. Occorre una consulenza continuativa.

-) Per qualificare il Valutatore della Sicurezza è sufficiente la laurea?

NO . La Persona responsabile RP risponde della adeguatezza dell’esperienza e dei titoli del Valutatore. Il Curriculum del Valutatore è uno dei capitoli del PIF (Product Information File): Reg. 1223/2009, Annex I Relazione sulla Sicurezza del Prodotto Cosmetico, Part B:prova delle qualifiche del Valutatore della Sicurezza e sarà valutato dalle autorità sanitarie che giudicheranno l’operato della RP-Cosmetic Firm anche nella scelta del Valutatore.